orazione a s.guida Taddeo per ottenere una grazia by rosy

Pubblicato 06/09/2013 da cartomanziaeritualibyrosy

SAN GUIDA TADDEO DETTO: Il santo dei casi disperati..

Tra leggenda e storia i prodigi di un santo sconosciuto. Santa Brigida, mistica svedese, definì San Giuda Taddeo “trionfatore sugli inganni del demonio”. San Giuda Taddeo può essere ritenuto un protoesorcista del nascente cristianesimo, terrore dell’inferno. Di certo oggi è considerato il Santo dei casi disperati e urgenti

S. Giuda era fratello di Giacomo, Apostolo anche lui, figlio di Alfeo e di Maria di Cleofe e sorella della Vergine Maria e quindi cugino di Gesù.Fu soprannominato Taddeo “Thad” che significa “dolce, misericordioso, amabile, generoso” e “Lebbeo”, coraggioso. Da bambino senz’altro come coetaneo frequentò la casa e il cugino Gesù.

Secondo il martirologo romano il campo di azione apostolica di S. Giuda fu vastissimo: evangelizzò prima la Giudea, poi la Mesopotamia ed infine la Persia portando ovunque il lume della verità.

È chiamato Giuda di Giacomo da Luca o Taddeo da Marco e Matteo. Già gli antichi esegeti affermano che si tratta di una stessa persona di cui, probabilmente, Giuda è il vero nome dell’ Apostolo e Taddeo il soprannome. Qualche codice di Matteo ha Lebbeo invece di Taddeo, altri hanno Giuda lo zelota.

Il suo nome è ebraico e significa “lode”; quando infatti Lia, moglie di Giacobbe, partorì il quarto figlio, esclamò: “Ora io loderò il Signore”, e perciò, leggiamo nella Sacra Scrittura, chiamò tale figlio Giuda (Genesi 29,35). 

Il soprannome Taddeo invece è aramaico, dal significato di “magnanimo”; Lebbeo significa “coraggioso” e deriva probabilmente da nomi greci aventi il significato di “dato da Dio, dono di Dio”.

 Egli e’ stato apostolo, santo, delle cause senza rimedio. :)

-

ECCO A VOI LA NOVENA:

O grande e glorioso Apostolo S. Giuda, avvocato e protettore dei cuori più afflitti, io umiliato e contrito per le mie colpe, mi presento umilmente a Voi per implorare la vostra protezione e il vostro aiuto nella tribolazione grande che mi opprime.

So che merito nulla, ma per questo appunto ricorro alla compassione del vostro cuore. Voi che sollevaste nell’afflizione tanti infelici, Voi che soccorreste nelle estreme necessità tanti bisognosi, volgete il vostro sguardo anche sopra di me, e soccorretemi nella presente tribolazione. Concedetemi la grazia della quale vi supplico…

Fatelo, o grande Santo, per la parentela che vi lega a Gesù e a Maria, per l’amore che portaste a loro, e alle anime, onde liberato dalla presente angustia possa con maggiore fervore servire il Signore e arrivare un giorno ad essere salvo con voi in Paradiso.

Sancte Taddeæ, ora pro nobis.

Pater, Ave, Gloria.

sarebbe opportuno pregarlo con fede, e dopo aver richiestogli la grazia , andare in chiesa facendogli una piccola offerta e accendendo un cero per lui…

buon lavoro, rosy.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.172 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: