Fitologia occulta e creazione di incensi con le erbe

Pubblicato 10/05/2016 da cartomanziaeritualibyrosy

Carissimi, oggi vorrei darvi una sommaria spiegazione di come usare piante ed erbe in magia e soprattutto come con esse creare polveri ed incensi.

Eccovi dunque, tutto cio’ che dovrebbe sapere una brava strega.

Per le operazioni d’amore (venere)

Uso di fiori di erica, rosa e frutti, verbena.

Vanno seminate in luna crescente e raccolte sempre con la luna crescente, il Venerdi di primo mattino.

per le operazioni di onori e fortuna (giove e sole)

foglie di betulla, olmo,tiglio,peonia azzurra, lavanda,rametto tritato d’issopo e fiore di giglio, seminate in luna crescente e raccolte nello stesso periodo, ma di Giovedi ed in tarda mattinata.

Per le operazioni di “contrasto” (non positive) (Marte)

radice di estregone,semi di papavero bianco, radice di cicoria, foglie di basilico.Seminare nel primo quarto di luna calante e raccolte sempre di luna calante, ma di Martedi ,all’ inbrunire.

Perle operazioni di distruzione (Saturno)

semi di papavero nero, felce bruna, radice di salice..il tutto seminato in luna nera(o buio di luna) e raccolte nello stesso periodo, al calare della notte.

Queste piante e fiori, dopo essere raccolti ed essiccati, dovranno essere poi miscelati o aggiunti ad altri elementi per poter creare degli incensi.

Per poter ricavare gli incensi, procuratevi un mortaio di legno, lavatelo, esorcizzatelo prima e poi lo userete per il vostro lavoro..ossia , tritare tutti gli ingredienti affinche’ non diventino appunto incesi, e li conserverete in dei vasetti (anch’essi precedentemente esorcizzati e ripuliti) e ovviamente etichettati con nome e data di modo che siano pronti all’ occorrenza.

Buon lavoro, Rosy.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: