Archivi

Tutti gli articoli per il giorno 19 gennaio 2022

Oracolo Tibetano delle palline di pane by rosy

Pubblicato 19/01/2022 da cartomanziaeritualibyrosy

questo metodo divinatorio e praticato dai monaci all’interno dei monasteri tibetani quando è necessario prendere un’importante decisione. Le possibili risposte vengono scritte su piccole strisce di carta 2 punti queste vengono poi inserite in palle di pasta di pane facendo grande attenzione a che le palle siano di uguale dimensione e peso.

le palle di pane vengono poi poste all’interno di una ciotola che viene attentamente sigillata è messa nel tempio principale del monastero di fronte a un immagine sacra, sia essa una statua o un’immagine di un importante lama del passato, chiedendo protezione e assistenza alla divinità. per tre giorni, i monaci restano nel tempio pregando giorno e notte. il quarto giorno, di fronte a tutti i presenti, viene rimosso l’involucro della ciotola a questo punto un alto la ma comincia a far ruotare la ciotola con all’interno le palle di pane fino a quando una di esse non cade fuori. la palla che cade e quella che contiene il responso.

E canta il cigno….

Pubblicato 19/01/2022 da cartomanziaeritualibyrosy

In Tibet, quando l’indovino si prepara per la consultazione, tiene in grande considerazione i segnali casuali che possono manifestarsi durante la seduta e che possono essere di buono è cattivo auspicio.

segnali positivi che ci sono condizioni favorevoli includono: vedere delle oche, delle papere, dei Cigni, di piccioni o sentire il canto di uccelli puntoevirgola imbattersi nel suono di tamburi, o di strumenti a corda o di flauti, campane o Gong,

sentire persone che recitano dei mantra o che nella loro conversazione pronunciano parole quali: vittorioso, realizzato, eccellente, felicità, successo, prendere, Fruttuoso, meraviglioso, numeroso, Glorioso…..

segnali negativi che indicano ostacoli presente sono: sentire i versi delle scimmie o lo squittire di topi o l’ululato di lupi, incontrare persone che vestono a lutto o sentire qualcuno pronunziare le parole come sconfitta, declino, malattia, sbarazzarsi, difficoltà, insuccesso, inutile….

in questo caso, l’indovino smette la consultazione e cerca un altro posto in cui continuare.

naturalmente dalle nostre parti la situazione è molto differente, soprattutto se viviamo in città, è davvero difficile ad esempio sentire il verso di una scimmia. possiamo però, con l’esperienza, costruire un nostro codice personale, che comprende suoni e i rumori più frequenti della nostra strada.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: