candele

Tutti gli articoli con tag candele

La MAGIA delle CANDELE

Pubblicato 14/11/2019 da cartomanziaeritualibyrosy

 

Le candele sono da sempre considerate uno strumento molto importante in Magia, esse rappresentano la “scala” attraverso cui il nostro desiderio sale sino ai piani superiori prima di concretizzarsi nella realtà. E’ quindi utile conoscerle, sia sotto l’aspetto del significato che da secoli viene loro attribuito, ad ogni singolo colore, e all’accostamento che se ne fa con i relativi pianeti e forze collegate.
Prima di utilizzarle molti usano ungono le candele con olii profumati o anche con del comune olio di oliva da cucina precedentemente consacrato. L’unzione delle candele deve essere fatta visualizzando il risultato da ottenere partendo dalla metà della candela andando su in alto e dalla metà procedendo verso il basso.
Questo modo di procedere all’unzione rievoca la frase ormai famosa del grande Ermete Trismegisto (al lettore attento delle pagine di Bethelux non sarà sfuggito quante volte essa viene citata) e cioè: COME IN ALTO COSI’ IN BASSO.


Il più delle volte, a seconda del rito che si deve svolgere, si traccia una croce alla base della candela con il pollice della mano destra intinto nell’olio o vengono incisi sulla candela dei simboli o sigilli che richiamano l’attenzione della forza da cui vogliamo protezione per il nostro rituale.
Vedi ad esempio il capitolo sui 7 spiriti di luce e i loro propri sigilli. I colori delle candele vengono associati alla nostra volontà e allo scopo del Rito che si sta per compiere. Si possono impiegare anche più candele nello stesso momento o una sola, o 3, la bianca e la nera che sono la summa della regola del binario (nera a sinistra e bianca a destra, le due forze contrapposte di positivo e negativo che poste in equilibrio divengono forze generatrici) e al vertice di questo triangolo la candela “portante” associata al desiderio da realizzare, sempre tenendo bene a mente cià che ci accingiamo a creare SECONDO LE REGOLE, SECONDO I GIORNI LE ORE E I PIANETI CHE PRESIEDONO AL NOSTRO SCOPO.

Come si accendono le candele
Mai utilizzare dei fiammiferi perche’ la loro capocchia contiene zolfo.
E’ preferibile accenderle con un comunissimo accendino che compreremo ed useremo solo per questo scopo.
Come si spengono

Soffiare sulla fiamma è di cattivo auspicio. E’ preferibile inumidirsi le dita e stringerle sullo stoppino o utilizzare gli appositi spengi moccolo.
Solo in taluni rituali è comunque richiesto lo spegnimento della candela in quanto è sempre preferibile lasciare che la o le candele impiegate si consumino totalmente.

Con cosa si traccia un sigillo su una candela
I sigilli si possono tracciare ( non guardate alla perfezione perchè essa non è di questo mondo e non siamo tutti Leonardo da Vinci ) si tracciano con la punta di un chiodo o del coltello per i riti di “offesa” e con un bastoncino naturale ( di rosmarino o altra pianta appropriata ) per tutti gli altri tipi di rituale.
Ma in mancanza anche un semplice stuzzicadenti andrà benissimo

Rituale del Quadrifoglio per vincere al Gioco del Lotto

Pubblicato 05/08/2019 da cartomanziaeritualibyrosy

occorrente:

  • 8 candele verdi
  • 1 candela bianca
  • Un pezzo di carta verde
  • Inchiostro rosso
  • Un paio di forbici
  • Un pezzo di stoffa verde

Procedimento:

  1. Medita per qualche minuto per liberare la mente e rilassarti.
  2. Prendi la candela bianca e incidili dall’alto verso il basso questa formula: “Aikosu Dakodrako Biten”.
  3. Disponi le candele verdi in cerchio intorno alla candela bianca.
  4. Accendi le candele verdi in senso orario, tenendo per ultima quella bianca.
  5. Prendi il pezzo di carta verde e disegna con l’inchiostro rosso un quadrifoglio con le quattro foglie di dimensioni diverse, al centro del quadrifoglio lascia dello spazio per poter scrivere ancora.
  6. Scrivi con l’inchiostro rosso dentro al quadrifoglio queste parole: “Ecco il mio servo avrà successo, sarà onorato, esaltato e molto innalzato. I re davanti a lui si chiuderanno la bocca.”
  7. Prendi il pezzo di carta su cui hai disegnato e scritto e brucialo sulla fiamma della candela bianca recitando la stessa formula con la quale l’hai incisa: “Aikosu Dakodrako Biten”.
    Lascia che tutte le candele si consumino.
    Prendi i residui delle candele e avvolgili nel pezzo di stoffa verde.
    Conserva il fagotto in un posto in cui nessuno potrà trovarlo.
    Prima di giocare al Lotto strofina il fagotto sulla fronte e recita per tre volte questa frase: “Ecco il mio servo avrà successo, sarà onorato, esaltato e molto innalzato. I re davanti a lui si chiuderanno la bocca. Così sia. Amen. Namesh.”

 

Sai a cosa serve la buccia di cipolla nella magia?

Pubblicato 29/05/2019 da cartomanziaeritualibyrosy

Sapevate che…

La buccia della cipolla in magia rappresenta la purificazione dell’ambiente e  la pulizia dalle energie negativa. Ogni fine mese si dovrebbe bruciare o in una pentola o nel calderone per pulire (2 cipolle ) e purificare la casa per il primo giorno del mese successivo  (per iniziare con le giuste energie un’ altra mesata.)Potremmo usare anche  un pizzico di  cannella (dopo aver ripulito l’ ambiente.) soffiando per  portare la prosperità finanziaria. Esempio; vi siete  mai chiesti perché soffiando solo la cannella  niente cambia quel mese nel tuo finanziario?,.. semplice non avete fatto lo scambio di energia e pulizia con la buccia della cipolla. 🙂 🙂

Bruciare sempre la buccia della cipolla ogni ultimo giorno del mese con le VOSTRE richieste per pulire e purificare la vostra  casa, stabilimenti, e altri ambienti e

Ricordatevi di  non buttare via le tue bucce di cipolla..ma conservatele in un panno verde o giallo nella vostra scatola dei desideri.

benedizioni..vostra ROSY.

Come Consacrare, Caricare o Purificare candele rituali by rosy.

Pubblicato 12/01/2014 da cartomanziaeritualibyrosy

Dato che parecchi di voi mi hanno chiesto come preparare le candele per i rituali e soprattutto cosa fare poi con resti di candele dopo un lavoro esoterico, ho deciso di scirvere questo post per fare un po di chiarezza e luce sull’ argomento.

In linea di massima le candele si consacrano con olio extravergine di oliva (oppure olii di essenze naturali appropriate in base al rito che vogliamo eseguire), dal BASSO verso l’ ALTO, oppure in senso orario ,usando il pollice e l’indice.

Una volta acquistate le candele, e’ buona regola lasciarle fuori casa, all’ aperto almeno per una notte, oppure anche alla luce del sole (per un’ intera giornata ossia dal sorgere al tramontare del sole) questo perche’ esse dovrebbero  “scariccare” eventuali altre energie di altre persone..esempio: anche se compriamo candele nuove di zecca, non scordiamoci che esse vengono lavorate da mani umane e disposte in diversi e differenti ambienti , vengono imballate, o comunque toccate letteralmente da terze persone prima del nostro acquisto per cui e’ normale che ci si possa imbattere in qualche residuo di energia non nostra.(ricordiamoci sempre che per ogni rituale l’ occorrente deve essere vergine ossia mai usato precedentemente per altri lavori.)

Mentre prepariamo la candela (o gli oggetti per il rituale) cerchiamo di vivere un clima sereno, rilassato , cerchiamo di concentrarci su cio’ che vorremmo, sui nostri obbiettivi…pensiamo positivo ed attrarremo come calamite energie positive…Se siamo nervose e non riusciamo a concentrarci possiamo allora cercare di calmarci e concenrtrarci sulla luce della potenza della fiamma della candela stessa immaginangola…..

Molti di voi dopo aver effettuato dei rituali non riescono a capire cosa fare con le rimanenze …dunque se nel rituale viene specificato il procedimento bisogna eseguirlo alla lettera, in caso contrario sappiate che:

Le rimanenze di candele vanno seppellite possibilmente fuori o lontano da casa o fuori dall’ ambiente familiare solitamente…le rimanenza di riti propiziatori e purificatori epr esempio per la casa, per le energie della e nella casa, vanno tenute in casa, nel vostro ambiente…tipo “accomodate” in un giardino, nei vasi ,o in qualunque parte della casa voi vogliate purche’ sia strattamente collegata a voi.

Rituale per aprire le strade con San Cipriano(per scacciare tutti i mali) by rosy

Pubblicato 04/11/2013 da cartomanziaeritualibyrosy

Sanci

 

CARI AMICI, QUESTO RITUALE E’ UN OTTIMO ESORCISMO PER PURIFICARE VOI STESSI O LA VOSTRA CASA O ENTRAMBI DA EVENTUALI NEGATIVITA’.

Ci serviremo dell’ aiuto e dell’ intercessione di san cipriano per cui scegliete di chiedergli aiuto, sarebbe poi anche opportuno pregarlo e andare in chiesa a fare un’ offerta per lui.

San Cipriano è uno dei santi più portentosI che sia mai visto, (abbiamo gia’ parlato di lui in altra sede , in altri articoli su questo blog, per cui non mi dilunghero’ molto sulla sua vita visto che gia’ la conosciamo,) Egli conosceva ogni angolo di questo meraviglioso pianeta,ed era a conoscenza della cura per la saggezza umana.

I materiali da utilizzare:

  • Quattro candele S. Cipriano
  • Quattro candele rosse
  • Quattro candele nere
  • Quattro candele bianche
  • Un fluido S. Cipriano
  • coni incenso S. Cipriano
  • Una bottiglia di brandy o rum
  • Sette  mele cotogne
  • forbici per rituali

Procedimento:

Ritiratevi in un ambiente tranquillo in modo da essere sereni per acquisire pace interiore.

Andate  davanti  al vostro altare con gli occhi chiusi e pregate (tre padre nostro) con grande fede e devozione.

Nel frattempo accendere una candela( S. Cipriano) a ogni angolo dell’altare, sdraiatevi e immaginate un’energia bella, gialla, positiva che attraversa il vostro corpo, inebriatevi di essa. Prendete mele cotogne, passatele sul vostro corpo e poi gettatele a terra, per chiedere la liberazione di tutti i mali, di tutte  le stregoneria, e di tutto cio’ che vi possa bloccare lungo il vostro cammino.

Con le forbici rituali, tagliare l’aria formando un incrocio dalla altezza della testa ai piedi.passate le candele per purificare  prima con  le candele rosse accese, poi quelle bianche , poi quelle nere, (ogni passaggio di candele le farete dalla testa ai piedi) . Mettete il liquore che avete scelto un po nelle vostre mani,  e fare uno scarico finale, ossia passatevi le mani su tutto il vostro corpo…come se metteste una crema per il corpo per capirci. Usate po le candele  in casa per due settimane, come farete con il liquore.

Dopo, con le candele bruciate negli angoli, prendetene  i resti di un angolo e svuotatene il contenuto della canna su di loro.

buon lavoro, rosy.

rito propiziatorio per la notte di Halloween by rosy

Pubblicato 28/10/2013 da cartomanziaeritualibyrosy

 

Halloween e’ come abbiamo gia’ detto precedentemente il capodanno celtico,

questo rito deve essere fatto a scopo benefico, bisogna festeggiare e propiziare il nuovo anno.
E’ necessario un altare(un tavolo o un angolo in una stanza tranquilla, un posto che vi ispira) su cui posizionare tutto il necessario:

occorrente:

incenso

candele rosse,

1 candela nera

i vostri oggetti sacri, (o importanti)..(pietre, simboli, foto) ecc,ecc,

erbe essiccate,( l’eucalipto, il ginepro, il finocchio e il rosmarino sono le piu’ adatte )

piante.

Prima di cominciare il rituale è necessario purificare  l’ambiente e se stessi,

Per cui fate una doccia, purificate l’ ambiente( facendo fumare incenso o erbe secche ovviamente)    e accendete una candela nera.
Fate un’offerta di cibo agli spiriti, tenendo sull’altare cibi rossi  (come melagrane e mele rosse). Accendete una o più candele rosse e  cominciate a rilassarvi, chiamate e raccogliete  le energie positive e  ringraziate gli spiriti per la loro amorevole presenza e attenzione,  chiedetegli la  benedizione di voi, dell’altare e dell’offerta di cibo;  immaginatevi protetti da una luce bianca che vi avvolge; quando sarete  ben concentrati ponete la vostra richiesta, nel modo più semplice e  sentito, pronunciandola ad alta voce o nella vostra mente, in modo  assertivo, con sicurezza e fiducia, come cosa certa.

Poi immaginate che  i vostri desideri siano esauditi e ringraziate gli spiriti, anche per  la benedizione del cibo, rinnovate l’offerta agli spiriti e partecipate  al banchetto cibandovi, con profondo rispetto, di ciò che avete  sull’altare.

rituale full moon con Acqua Santa per emanare amore nella propria vita!!! by rosy.

Pubblicato 03/10/2013 da cartomanziaeritualibyrosy

Questo rituale cari amici, serve per emanare onde d’ amore, potete per esempio emanare onde d’amore per regalarle all’ universo affinche’ ci sia appunto pace e amore, (io lo faccio spesso , regalando amore all’ universo, perche’ ho chiesto gli auspici agli angeli, quindi lancio anche gli auspici) oppure  potete farlo visualizzando e richiedendo amore nelle vostre vita, insomma e’ un rituale molto carino, ma molto cariko a livello energetico, per cui vi prego di non prenderlo sottogamba..E’ vero che esso e’ adatto sia ai veterani che ai novizi, ma e’ forte e soprattutto implica qualcosa di molto positivo nel rispetto degli altri..

GIORNO: VENERDI

LUNAPIENA

OCCORRENTE:

  • piatto bianco
  • bottiglia di olio essenziale di basilico,
  • olio di muschio
  • olio di limone
  • candela bianca
  • candela rossa
  • penna

procedimento:

preparate tutti gli ingredienti sul vostro altare e accendete le candele, prendere l’ olio di basilico con il dito e disegnate un cerchio a destra (in senso orario) attorno al bordo del piatto e dite:

 

“Con la potenza di uno, io porterò questo cerchio di amore.”

Fate lo stesso con l’ olio di limone, dicendo:

“Con la potenza di due, traggo questo cerchio di amore.”

E, infine, prendere l’olio di muschio e disegnare un terzo cerchio sul piatto, dicendo:

“Con la potenza di tre i cerchi sono disegnati e l’  amore, sigillato”.

Spegnere le candele e lasciare il piatto in un luogo sicuro per sette giorni.Poi seppellire i resti delle candele e lavare gli strumenti.

Completa questa magia in luna piena , l’acqua sacra della luna piena, si tratta di un efficace strumento di consacrazione che ha molti usi, e ha molti vantaggi. Può essere usato per benedire luoghi, persone e oggetti,ha  la concessione della protezione e un forte potere magico…ecco come ricavarla:

occorrente:

  • incenso
  • bottiglina d’acqua
  • 3 pizzichi di sale
  • pezzo di carta
  • penna
  • ovviamente in luna piena

.Mettete tutti gli ingredienti sul vostro altare, accendere l’incenso e trovare una posizione comoda. Posizionare una brocca d’acqua   il sale intorno. Aprite la vostra mano sull’ acqua,   e chiudete gli occhi. Visualizzate una luce bianca proveniente dal palmo della vostra mano e che viene trasmessa alla brocca  in forma di vibrazioni positive. Ripetere questa visualizzazione mettendo questa volta  la mano sul sale.

Poi prendere un pezzo di carta e disegnare un pentagramma (stella a cinque punte)

al centro. Posizionare la brocca sull’ immagine del pentagramma e aggiungere 3 pizzichi di sale in acqua con attenzione. Formare un’immagine mentale della luna piena. Sentite il potere della Dea nel cuore e nella mente. immergete la mano nella brocca e giratela in senso orario, ripetendo la seguente formula magica:

“Oh bella dea, la regina della notte, chiedo di inviare la luce radiosa e benedici brocca e il suo contenuto traboccante”.

Infine, alzate le mani al cielo e dire: “Amen”.

La Vostra acqua santa Full Moon è pronta!

🙂 buon lavoro!!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: