SAN GIOVANNI

Tutti gli articoli con tag SAN GIOVANNI

San Juan de la Conquista – rituale by rosy

Pubblicato 04/06/2021 da cartomanziaeritualibyrosy

San Juan de la Conquista (Giovanni il Conquistatore) nella tradizione dominicana è Guedesito, figlio adottivo di Santa Marta Dominadora e del Baron del Cementerio.

Viene rappresentato con l’immagine di San Giovanni Bambino.

È considerato il santo che fa recuperare gli amanti ed i mariti e si invoca per conquistare e vincere il cuore di una persona. Viene immaginato come un loa bambino, a volte capriccioso.

Questa pratica si esegue appunto per conquistare o riconquistare una persona che si sia allontanata.

LA NASCITA DI SAN GIOVANNI IL BATTISTA - GLI INSEGNAMENTI DI GESU'

Occorrente:

* zucchero bruno,

*chiodi di garofano,

*cannella,

*olio Dominante,

*Olio Giovanni Conquistatore,

*polvere Regresa a Mi,

*uno stoppino galleggiante,

*immagine di San Giovanni della Conquista,

* olio d’oliva.

PROCEDIMENTO:
Cucinare in poca acqua lo zucchero insieme ad un cucchiaino di chiodi di garofano ed uno di cannella in polvere, in modo da formare una crema. In due pezzetti di carta di colore rosso scrivere i nomi delle persone che si desiderano unire o riunire. Metterli faccia a faccia sul fondo di un pentolino di metallo. Versarvi sopra la miscela cucinata. Aggiungere gli olii esoterici e la polvere. Aggiungere olio d’oliva ed al centro mettere lo stoppino galleggiante. Accendere la lampada davanti al santo, al suolo e dire:

San Giovanni della Conquista, San Giovanni della Strada, come entraste nella Casa di Gerusalemme, entrate per sempre nei cinque sensi di (nome della persona su cui si vuole intervenire) e non fatelo pensare a nessuno, solo a me che mi chiamo (dire proprio nome). Che (nome della persona su cui si interviene) viva pensando a me e sempre sia sotto di me, sempre mi venga dietro. Non farlo sedere in nessuna sedia, né sdraiarsi in nessun letto, né in alcun luogo fermarsi finché assetato d’amore venga al mio fianco.

Questo lavoro va iniziato in un lunedì.

La lampada andrà alimentata con olio d’oliva per sette giorni (mai si dovrà spegnere).

Una volta terminata la pratica portare il contenitore in un incrocio o in un cimitero.

Rituale degli angeli da Fare a S. Giovanni

Pubblicato 16/06/2016 da cartomanziaeritualibyrosy

La notte che intercorre tra il 23 ed il 24 giugno è magica per eccellenza. E’ compresa nella celebrazione del solstizio d’Estate, quando il sole e la luna si sposano, in questa giornata si festeggia San Giovanni Battista. Nell’antichità il rituale della notte di San Giovanni era considerato un momento di pienezza di vita. L’inizio dell’estate rappresentava un momento di purificazione, di rinnovamento del sé, era il tempo di liberare le paure, le tristezze e i dolori della vita. Un tempo di purificazione e di rinnovamento delle energie. Per le coppie è anche un momento per rinnovare i vincoli d’amore, e per i single è un momento per trovare il vero amore. Con il solstizio d’Estate tutto è possibile. San Giovanni Battista è il santo riconosciuto per il solstizio d’estate e per il rinnovato impegno a Dio e noi stessi.

Il rituale della Notte di San Giovanni, è un rituale estremamente potente, questo rituale racchiude in se tanti piccoli rituali, in quanto oltre a rinnovare e purificare caricando la persona di energia nuova, attraverso questo si possono creare degli strumenti utili a combattere le negatività nel corso dell’anno. Infatti in questa notte si può caricare il pentacolo di San Giovanni, potente scudo contro ogni sorta di attacco negativo, si può realizzare il sale esorcizzato, utile per purificare ambienti, si può caricare il sacchetto contenente le erbe magiche di questa notte che serviranno come catalizzatore contro ogni negatività, infine si può caricare la semplice acqua di fonte,in acqua per combattere ogni avversità.

Occorrente:

. 1 Candela Arcangelo Michael

.1 Candela Arcangelo Raphael

.1 Candela Arcangelo Gabriel

.1 Candela Arcangelo Uriel

.1 Candela di San Giovanni

.1Incenso degli Arcangeli

.1 ciotola con acqua di rubinetto

.1 ciotola con del sale

.1Sacchetto di erbe di San Giovanni

.1Fiammiferi di legno

.1Carboncino

.11 pentacolo di San Giovanni

.1Petali di fiori gialli, o girasole

.1Preghiera agli Arcangeli e a San Giovanni

.1Preghiere per caricare il sale, l’acqua e il sacchetto di erbe.(la trovate sul mio blog anche)

Procedimento:

Alle 22,00 della sera del 23 giugno, dopo aver fatto un bagno purificatorio, preparate il vostro altare: A Est posizionate la candela dell’Arcangelo Raphael, a sud quella di Michael, a ovest quella di Gabriel, a nord quella di Uriel, al centro mettete la candela di San Giovanni, a est di questa posizionate il carboncino con l’incenso, a sud il sacchetto con le erbe, a ovest la ciotola con l’acqua e a nord la ciotola con il sale. Vicino alla candela mettete un fiore giallo, mentre cospargete intorno alle 4 candele degli Arcangeli i petali di fiori gialli. Il vostro altare è pronto! Accendete le candele una per una partendo dalla candela dell’Arcangelo Raphael e finendo a quella centrale di San Giovanni Battista, accendete il carboncino e bruciate un pizzico d’incenso. Concentratevi sulle fiamme delle candele, invocate gli Arcangeli affinché vi assistano e stiano intorno a voi in questa splendida notte. Dedicate a loro la preghiera “Preghiera agli Angeli nella notte di San Giovanni”. Rivolgetevi ora verso la candela di San Giovanni e recitate a lui la preghiera “ Preghiera per la purificazione e il rinnovamento” chiedendo di aiutarvi a raggiungere ciò che vi sta più a cuore. ( in questa notte potete chiedere quello che più desiderate). Bruciate ancora dell’incenso, e incominciate a caricare gli oggetti che vi serviranno durante l’anno a combattere le negatività. Passate per primo sul fumo dell’incenso il pentacolo e dite la preghiera per caricarlo, cosi di seguito fate con il sacchetto, l’acqua e il sale. Fatto questo soffermatevi sulle fiamme delle candele, aprite il vostro cuore e meditate, buttate sulla fiamma della candela di San Giovanni tutti i pensieri che per voi sono stati distruttivi. Restate in meditazione fino a quando capite di aver svuotato la vostra mente. Dopo aver fatto ciò, bruciate un altro pizzico d’incenso, bruciate le preghiere sulla fiamma della candela di San Giovanni, ringraziate gli Arcangeli che vi hanno assistito in questa notte, lasciate che le candele si consumino con il loro tempo. La mattina seguente, riponete in appositi contenitori ben custoditi, gli oggetti da voi caricati, che vi serviranno all’occorrenza, i restanti residui verranno raccolti e buttati in un corso d’acqua o nel wc.

(fonte web)

San Giovanni della conquista (Juan de la Conquista)

Pubblicato 10/04/2014 da cartomanziaeritualibyrosy

                      JUAN DE LA CONQUISTE.

 

 La radice di Giovanni il Conquistatore è la radice di una pianta molto comune , che nasce nelle zone calde, si tratta dell’Ipomea Jalapa.

 Secondo una leggenda  di matrice Voodoo , c’era un uomo Hi John , o forse uno spirito , uno spirito giunto dall’Africa  che aveva il  compito di restituire agli schiavi la propria autostima , il sorriso ed il senso avere la meglio sottraendosialle schiavitu’ dei loro padroni.

(alcuni lo collegano a San Giovanni detto “il Conquistatore”).
Le fonti sono discordanti in quanto altri ancora asseriscono che egli prese le sembianze di un uomo di colore, , affascinante e seducente e che
Con la fine della schiavitù   costui si trasformò nella radice che lo rese celebre e con cui nella sua vita umana, compiva magie, in modo da poter aiutare chi  ne avesse bisogno.

Questa fantastica erba in campo magico, non ha eguali, assicura infatti dominio, controllo sugli altri, fortuna, passione e rende gli uomini piu’ potenti in campo sessuale.

Si producono infatti: amuleti, talismani e oli e ovviamente si possono fare tanti rituali e magie specifiche.

rosy.

novena: SAN GIOVANNI DECOLLATO by rosy

Pubblicato 28/08/2013 da cartomanziaeritualibyrosy

LA NOVENA DI SAN GIOVANNI DECOLLATO,

..potrete recitarla A MEZZANOTTE CON FEDE….

VA RECITATA COSI:

SANGIOVANNI DECOLLATO FIGLIO FIGLIUOLO FIGLIO DI SANTA ELISABETTA E SAN ZACCARIA PORTATE FORTUNA IN CASA MIA,ERAVATE NOVE FRATI,TRE UCCISI,TRE IMPICCATI E TRE ANNEGATI…WIVA WIVA SAN GIOVANNI SAN GIVANNII DECOLLATO.VITTI TRE OMINI CHIANARI LI SCALI DILLA CHIESA SINTIMMU LU IADDU CANTARI E LI CAMPANI DILLA CHIESA SUNARI…W.W. SAN GIOVANNI SAN GIOVANNI DECOLLATO..X TUA INTERCEZIONE E MIA DEVOZIONE VORREI SAPERE(E CHIEDERETE  LA GRAZIA , LA DOMANDA CHE  VORRETE SAPERE.

 

 

POI DOVRETE

DIRE UN PATER NOSTRO

,UN’ AVE MARIA

UN GLORIA AL PADRE

E DITE GRAZIE…

E X UN ORA CI SARANNO I SEGNI CHE ANDRANNO POI INTERPRETATI IN MODO POSITIVO O MENO…

UN ABBRACCIO..VOSTRA ROSY…

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: