YULE

Tutti gli articoli con tag YULE

Rituali magici su Yule.

Pubblicato 20/12/2019 da cartomanziaeritualibyrosy

Rituali magici su Yule in questo periodo più potente dell’anno e’ il momento in cui il Sole entra astrologicamente nel segno del Capricorno  Questo è il momento del solstizio d’inverno, noto anche come Yule.

È arrivato il momento della pulizia!

Rituali magici su Yule.

Il primo giorno della stagione di Yule inizia il 21 dicembre e questo è il solstizio d’inverno, a metà inverno o Yule, il magico anno nuovo. L’ultimo giorno della stagione di Yule è il 14 gennaio, e questo è considerato il nuovo anno in Russia secondo il vecchio stile (Old New Year). Inoltre, quasi a metà di questo periodo è il 1 ° gennaio, il capodanno quasi celebrato in tutto il mondo, e dopo questo periodo, il capodanno cinese inizia il 10 febbraio. (Il capodanno in India l’11 aprile è più connesso con l’equinozio di primavera, questo accade quando il Sole entra astronomicamente nel segno dell’Ariete).

La celebrazione di Yule ci aiuta a sbarazzarci di tutto ciò di cui non abbiamo più bisogno e ci trattiene, così come questa volta a seminare i semi di ciò che vogliamo ricevere e realizzare nel nuovo anno.

E questa è l’energia di entrambi i giorni e il tempo che li separa. Pertanto, Yule è un ottimo momento per purificarci, sbarazzarci della nostra oscurità e di tutto ciò che è spirituale o materiale, che ci trattiene e inizia la nostra nuova vita migliore e più brillante e intraprende fermamente il percorso per raggiungere i nostri obiettivi.

– Incantesimo di purificazione.-

Quindi, ecco un semplice incantesimo che invoca il sole per aiutarci a purificare noi stessi e la nostra casa. Esegui questo incantesimo alla vigilia di Yule (o Capodanno, o il 13 gennaio). Intorno al tramonto, accendi una candela bianca o una lampada a olio o una semplice candela bianca in ogni stanza della casa, compresi i bagni. Quando accendiamo ogni candela / lampada, diremo: ” Esorto il Sole in partenza ad illuminare questo luogo, e quando lascia questo tempo e questo luogo, possa il Sole essere in grado di togliergli ogni impurità e negatività”. Ora tieni presente che questa sera il sole lascia questo posto e sorgerà il giorno di Capodanno. Dopo aver acceso le candele / lampade in ogni stanza, vai nella tua camera da letto, siediti comodamente sul tuo letto. Non mentirci, siediti e basta. Esegui esercizio per bilanciare la respirazione. Quindi accendi una candela / lampada visiva nel tuo plesso solare. Questo significa immaginare una candela / lampada all’interno del tuo corpo nel plesso solare. Non accendere letteralmente una candela sul corpo, ma visualizzarlo. Quindi diremo mentalmente: “Esorto il sole al tramonto a guardarmi e quando lascia questo luogo e questo tempo, lascia che il Sole rimuova da me tutti le  negativita’ e mi purifichi.” Ora senti il ​​potere del Sole,  che sta’ rimuovendo ogni impurità dall’interno e purificandoti. Concediti del tempo per questa procedura e non affrettarti. Quando senti che ciò è fatto, apri gli occhi e, se possibile, affronta gli occhi con il Sole (se ciò non è possibile, guarda l’Occidente e guarda mentalmente il sole) e dì: “Grazie e arrivederci!”

Felice Yule a tutti!

rosy.

Dodici giorni di Natale BY ROSY.

Pubblicato 09/12/2019 da cartomanziaeritualibyrosy

Fin dai primi tempi, i dodici giorni di Natale sono stati considerati un momento in cui eventi soprannaturali possono facilmente accadere, quando i morti sono vicini ai vivi ed è del tutto possibile incontrarli. Alcune persone credono in “Wild Hunt”, che viaggia nei paesi della Gran Bretagna e della Germania, in particolare, guidato da personaggi come King Arthur, Wotan e Aron, il dio celtico degli Inferi, Percht . In Irlanda, questi cacciatori soprannaturali sono conosciuti come Howl Yule e si ritiene che raccolgano anime erranti e li trasportino in un altro mondo. I dodici giorni di Natale sono al di fuori del “tempo normale” e le celebrazioni si concentrano sul riportare il sole e continuare il ciclo di vita eterno.

I giorni da Natale dal 24 dicembre all’Epifania il 6 gennaio (in realtà quattordici giorni dal primo e ultimo non sono inclusi in dodici) esistono al di fuori del tempo lineare. Questo, in un certo senso, è il frutto dell’anno passato, un giorno per ogni mese passato. Nel corso dei secoli, le date sono cambiate, a volte radicalmente. Ecco un elenco di date e tradizioni generalmente accettate: Giorno 0 – 24 dicembre – Vigilia di Natale Giorno 1 – 25 dicembre – Natale, compleanno di Gesù, Mitra, Attis, Aion, Horus, Dioniso e il sole invincibile. 2 ° giorno – 26 dicembre – Santo Stefano, Santo Stefano. 3 ° giorno – 27 dicembre – Festa della mamma, festa di San Giovanni 4 ° giorno – 28 dicembre – St. Innocent’s Day, vacanze per bambini. 5 ° giorno – 29 dicembre – Giorno degli sciocchi 6 ° giorno – 30 dicembre – Prendere un cinghiale 7 ° giorno – 31 dicembre – Capodanno. 8 ° giorno – 1 gennaio – Capodanno, Giorno 9 – 2 gennaio – calendari di gennaio 10 ° giorno: – 3 gennaio – Snow Day 11 ° giorno – 4 gennaio – Giorno sempreverde 12 ° giorno – 5 gennaio – Dodicesima notte 13 ° giorno – 6 gennaio – Battesimo, Epifania.   I dodici giorni di Natale – Tradizioni e storia. I dodici giorni di Natale sono festività a partire da Natale (25 dicembre). Questo periodo è noto anche come Christmastide e Twelvetide.

La dodicesima notte di Natale è sempre la sera del 5 gennaio, ma il dodicesimo giorno può precedere o seguire la dodicesima notte, secondo la quale si osserva la tradizione cristiana. La dodicesima notte è accompagnata dalla festa dell’Epifania il 6 gennaio. In alcune tradizioni, il primo giorno del Battesimo (6 gennaio) e il dodicesimo giorno di Natale si sovrappongono. Nel corso dei secoli, varie chiese e sette del cristianesimo hanno cambiato le vere tradizioni, i tempi e le loro interpretazioni. Ad esempio, il Santo Stefano (o Santo Stefano) è il 26 dicembre nella Chiesa occidentale e il 27 dicembre nella Chiesa orientale. 28 dicembre – Festa dei bambini o vacanze innocenti. Attualmente, dodici giorni e notti sono celebrati in vari modi in tutto il mondo. Ad esempio, alcuni offrono regali solo per Natale, altri solo per la dodicesima notte e altri per tutte e dodici le notti. In Inghilterra, nel Medioevo, questo periodo fu una festa continua e divertente che culminò nella dodicesima notte, la tradizionale fine del periodo natalizio. In Inghilterra Tudor, la dodicesima notte fu per sempre radicata nella cultura popolare quando William Shakespeare la usò come momento per una delle sue opere più famose, intitolata Dodicesima notte. Alcune di queste tradizioni sono state adattate da antiche usanze pagane, tra cui Saturnalia romana e Yulethida germanica. Molti nel Regno Unito e in altri paesi del Commonwealth celebrano ancora alcuni aspetti dei dodici giorni di Natale. Il Santo Stefano (26 dicembre) è una festa nazionale in molti paesi del Commonwealth, che è il primo giorno intero di Natale. Le storie vittoriane di Charles Dickens (e altri), in particolare The Christmas Carol, contengono elementi chiave delle vacanze come budino di prugne, oca arrosto e polpettone. Questi alimenti vengono consumati in grandi quantità per dodici giorni nel Regno Unito. “Dodicesima notte” è l’ultimo giorno in cui le decorazioni dell’albero di Natale vengono rimosse e rimosse fino al prossimo Natale. Ciò contrasta con l’usanza nell’Inghilterra elisabettiana quando i gioielli furono lasciati fino al 2 febbraio; è ancora praticato in alcuni altri paesi dell’Europa occidentale, come la Germania. E, naturalmente, 12 giorni di Natale sono un tempo di miracoli, cartomanzia e buona magia.

Palle da strega per Yule e Capodanno

Pubblicato 01/12/2019 da cartomanziaeritualibyrosy

Decorazione per protezione e buona fortuna in questa stagione delle vacanze e mantenere tutti in armonia. ricetta: salvia: saggezza petali di rose rosse – amore timo – riposo ciliegia secca – gentilezza ghiande – pazienza uvetta – buona salute  noci – generosità  aghi di pino – fertilità  mela secca – fedeltà cannella – energia  anice stellato – protezione quarzo trasparente – carica e migliora l’intenzione Metti tutti gli ingredienti in palline vuote o in una che può essere aperta. Appendi un albero di Natale o in qualsiasi spazio a te conveniente! Decorazioni per l’albero di Natale su Yule e Capodanno. Poiché Yule è pieno di magia, è naturale che alcuni degli oggetti che abitualmente associamo a questo periodo dell’anno siano stati creati come amuleti. Si dice che le decorazioni per alberi di Natale in vetro provengano da amuleti protettivi noti come palle di streghe. Vediamo come puoi facilmente trasformare una normale palla di vetro in una “palla da strega”. • 1 grande sfera di vetro vuota; • 1 cucchiaio di rosmarino. Rimuovere con cautela il gancio e riempire il buco nella palla di rosmarino. Inserisci l’anello e tieni delicatamente la palla con entrambe le mani, caricandola con l’intenzione di proteggere e proteggere dai pericoli invernali. Appendi la palla sull’albero di Yule, dove può irradiare energia protettiva in tutta la casa.


*Sfere magiche della strega sull’albero di Natale*.

Vuoi scoprire un modo più poco appariscente per aggiungere la stregoneria alle festività piuttosto che combinare il noto concetto di palle da strega con gioielli ampiamente usati? Aggiungi i seguenti ingredienti alle decorazioni dell’albero di Natale in vetro trasparente (in modo che possano essere caricate con incantesimi) o alle decorazioni opache (per rendere gli incantesimi ancora più invisibili) per gli effetti desiderati.

Pace in casa:  • gemme di lavanda • due rami di timo • coriandolo essiccato • bocciolo di rosa Felicità e protezione:  • tre baccelli di vaniglia • pimento • mandarino essiccato o buccia d’arancia • rametto di pino Attrazione dell’amore:  • petali di rosa tritati • gelsomino essiccato • scorza di lime essiccata • zucchero semolato • scintillii Prosperità nel nuovo anno:  • Fiori di camomilla • un bastoncino di cannella • aghi di pino • ginepro
Felicità e protezione:  • tre baccelli di vaniglia • pimento • mandarino essiccato o buccia d’arancia • rametto di pino Attrazione dell’amore:  • petali di rosa tritati • gelsomino essiccato • scorza di lime essiccata • zucchero semolato • scintillii Prosperità nel nuovo anno:  • Fiori di camomilla • un bastoncino di cannella • aghi di pino • ginepro

Attrazione dell’amore:  • petali di rosa tritati • gelsomino essiccato • scorza di lime essiccata • zucchero semolato • scintillii

Prosperità nel nuovo anno:  • Fiori di camomilla • un bastoncino di cannella • aghi di pino • ginepro

/

Dopo Yule

Pubblicato 16/01/2017 da cartomanziaeritualibyrosy

Yule si è svolto il 21 DicembreYule è la notte del solstizio invernale, la più lunga notte dell’anno dove l’oscurità prende il dominio, preparando il cammino verso la nuova luce.

E’ il momento di metter da parte le paure, i dubbi,tutto ciò che ci tiene lontano da nuova linfa vitale, dai nuovi inizi. Molte streghe accendono una candela dorata nel calderone e lo saltano esprimendo il desiderio di diventare persone migliori. Yule è il solstizio invernale il momento in cui le ore del giorno sono più brevi nell’arco dell’anno e la notte più lunga.

In questo giorno la Dea da vita al Dio, rappresentando è il periodo dell’anno in cui gli spiriti della Terra riposano, in modo da tornare a lavoro con la primavera per ridare alla Terra nuova vita.

La parola Yule si dice derivi dalla parola scandinava o anglosassone “Iul”, o dal norvegese “jul” che vuol dire ruota e segna il punto definitivo nella Ruota dell’Anno.

Jolfoor padre di Yule e Jolnir Yule sono nomi di Odino., difatti alcuni pensano che Odino fosse una specia di Babbo Natale. Prima dell’epoca vittoriana dove era visto come come un elfo grasso e felice, Babbo Natale era mostrato alto e longilineo, con un lungo vestito nero, invece che rosso e bianco.

Alcune antiche leggende dicono che Babbo Natale guidasse un cavallo bianco e non una slitta piena di renne, da questo venne ricondotto ad Odino e Sleipner.

L’antico Babbo natale era spesso terrorizzante, specialemnte per chi era cattivo. Nell’antica Grecia i Greci festeggiavano il Dio Cronos in battaglia contro Zeus e i Titani in una festa simile allo Yule, mentre il popolo romano esteggiava il Dio Saturno con la festa chiamata Saturnalia che iniziava a metà dicembre per finire il primo di Gennaio, in quel periodo le celebrazioni erano in onore degli spiriti dei boschi, gli alberi venivano decorati con campanelle, candele e con nastrini dai colori brillanti per attrarre gli spiriti, inoltre venivano appesi anche pane, frutta e noci.

L’albero di Yule rappresentava la fortuna per la famiglia ed era un simbolo della fertilità dell’anno nuovo, inoltre come festa del sole, veniva celòebrata attraverso il fuoco e l’uso di un ceppo che veniva tenuto durante l’anno per proteggere la casa.

Corrispondenze:

Luna 
Fredda, Quercia, Luna delle Notti Lunghe

Simboli

Ceppo, l’albero, candele, vischio, l’edera, gli abeti

Divinità 
Tutte gli Dei nascenti e del Sole, tutte le Dee Madri e le Dee triplici.

Colori 
Rosso, Verde, Oro e Bianco

Cibi tradizionali 
Noci, frutti come le mele e le pere, Maiale, Idromele, patate, cipolle, Dolci con il cumino

Erbe 
Agrifoglio, Vischio, Edera, Cedro, Alloro, Ginepro, Rosmarino, Pino, Valeriana, Mirra

Oli 
Rosmarino, Mirra, Noce Moscata e Cedro

Incenso 
Pino e Cannella

Animali 
Cervi, scoiattoli e il pettirosso

Gemme 
Quelle dal colore rosso, rubini, corniole e granato

yule : WASSAIL senza alcool (infuso ) by rosy

Pubblicato 21/12/2013 da cartomanziaeritualibyrosy

INGREDIENTI

1mela grande

1/2 bicchiere di succo di frutta

1pizzico di cannela in polvere

4 cannella in stik

24 spezie

36 chiodi di garofano

1 arancia grande

1 bicchiere di zucchero di canna

PROCEDIMENTO:

Spremere i chiodi di garofano e le arance insieme, mescolare il ricavato a tutti gli altri ingredienti, mettere tutto in una pentola abbastanza capiente, fate bollire per 5-7 minuti, riducete la fiamma e dopo 5 minuti spegnete la fiamma.

Fate riposare dai 45 minuti ad un’ ora prima di servire…

buon yule..rosy.

 

YULE E LA RINASCITA BY ROSY

Pubblicato 18/12/2013 da cartomanziaeritualibyrosy

 CARI AMICI, IERI SERA PENSAVO AD UN BELL’ ARTICOLETTO PER VOI SU YULE ED OGGI ECCOMI QUI A METTERE COME SI SUOL DIRE NERO SU BIANCO….OGGI VI PARLERO’ DI  YULE 🙂

Yule è il solstizio invernale. 21 dicembre ( la data esatta di solstizi ed equinozi cambia ogni anno)  Ci sono più etimologie che spieganbo l’origine del nome yule: dall’ anglosassone ” Iul “, o dal norvegese ” jul ” che significa ” ruota “. Questa festa è noto anche come Mezz’inverno, Solstizio d’inverno, o Alban Arthuan in quanto una delle feste di luce. (WIKIPEDIA)

in questa notte, molte streghe si tramandano l’ arte!!!

sebbene alcune tradizioni siano molto simili al natale cristiano, le sue origini sono molto piu antiche. In realtà gli antichi Egizi iniziarono a celebrare questa ricorrenza piu di 4000 anni or sono con una festa di 12 giorni in cui si festeggiava la rinascita di Oro (figlio di Iside e Osiride che sulla terra aveva sembianze del Sole).

Del resto yule e natale non sono poi cosi diversi, infatti entrambi indicano “l’ arrivo ” del DIO… per i cristiani si stratta della nascita di Gesu’ mentre per i pagani si trattava appunto dell’ arrivo del Dio sole.

Anche la  tradizione cristina dell’ albero di natale trae le sue origini da yule ossia dai pagani.

Era usanza all’ interno delle famiglie pagane portare in casa un albero affinche’ gli spiriti dei boschi potessero avere una dimora dove andare nei mesi invernali. Ai rami degli alberi venivano appese delle campanelle di modo che si poteva riconoscere quando uno spirito era presente. Si appendeva all’ albero del cibo per farli mangiare il cibo veniva appeso ad una stella a 5 punte (pentagramma)simbolo dei 5 elementi ed era messo a capo dell’ albero come attualmente noi sistemiamo la stella cometa.

Anche i colori erano gli stessi: rosso e verde e anche nella cultura pagana vi era l’ abitudine di scambiarsi regali.

Gli elementi fondamentali di yule sono:

I SEMPREVERDI:

Essi mantengono le loro foglie ed il colore verde per tutto l’ anno, e’ cio simboleggia la vita oltre..anche attraverso l’ oscurita dell’ inverno.

IL CEPPO:

Yule, come festa d el sole  e’ celebrata attraverso il fuoco e quindi l’ uso del ceppo.

Un pezzo di ceppo infatti e’ salvato e veniva tenuto in caso per tutto l’ anno per proteggere la casa (anche il pane usato alla vigilia di natale, durante il cenone si dice che abbia queste facolta’.)

LA GHIRLANDA:

Esso e’ il vero simbolo di yule in quanto rappresentata da una ruota indica la ciclicita’, il cerchio, insomma la natura infinita e il ripetersi della vita stessa…e’  tradizione fare  una ghirlanda di vischio e rami di abete epr simboleggiare l’ antica ruota attraverso la quale passavano i pagani dei tempi.

L’angioletto sopra l’albero di Natale, anche quello ha un significato ben preciso… Anticamente si era soliti posizionare una luce, proprio per simboleggiare la rinascita del sole. 

 

yaule E’  una festa sacra, le persone dovrebbero concentrarsi verso l’ armonia, la pace, la serenita’ e dedicare piu’ tempo possibile ai propri cari, alla famiglia, agli antenati.

SCOPO DI YULE:

yule e’ la notte piu’ lunga dell’ anno..Dovremmo fare un’ introspezione dentro noi stessi , guardarci dentro per bene , lasciare alle spalle le cose vecchie per aprirci al nuovo, meditare sul nostro operato ed iniziare a migliorare e a migliorarci radicalmente…il nostro lavoro magico dovrebbe essere sull’equilibrio, sulla bellezza sulla pace e sull’ armonia.

 

 

  • divinità: Madre Berta, Padre Inverno, Kriss Kringle, Re Agrifoglio, Re Quercia

  • erbe: camomilla, rosmarino, zenzero, salvia, cannella

  • Pietre: cristallo di quarzo, avventurina azzurra, zaffiro, rubino, smeraldo

 preparare l’ altare per yule:

usate un panno bianco, e decorate con sempreverdi,rosmarino, agrifoglio, vischio ed edera.  Usate candele rosse bianche e verdi a simboleggiare rispettivamente il sangue del parto, l’innocenza della nuova vita e la crescita. Bruciate l’incenso di Yule: camomilla, zenzero, pino e salvia. Formate il cerchio con l’athame e scioglietelo usando la bacchetta.

per apportare prosperita’ in questo giorno:

Per assicurarvi buona fortuna e prosperità per il nuovo anno, ungete una candela con olio vegetale e fatela passare nella camomilla secca. Accendetela e lasciatela consumare.

blessed yule..by rosy.

LE FESTE WICCA by rosy

Pubblicato 08/09/2013 da cartomanziaeritualibyrosy

sabbat sono le otto feste della WICCA e del paganesimo, dedicate al Dio, e legate ai movimenti del sole. (FONTE WIKIPEDIA)
Sono otto, 4 sabbat minori (YuleMabonOstaraLitha) e 4 sabbat maggiori (SamhainImbolcLammasBeltane). I Sabbat sono giorni di venerazione, di potere, e festività.

Il termine fu usato durante la persecuzione delle streghe supponendo che fosse il giorno dedicato all’adorazione satanica ed agli incantesimi demoniaci delle streghe; questi raduni sono stati rinominati, più recentemente, con sinagoghe di satana. Infatti al tempo delle prime persecuzioni ebraiche si cercava di assimilare gli ebrei ad adoratori di satana, ed è in questo periodo che molti termini ebraici vennero adattati alla descrizione delle attività stregonesche. Pur essendo legati alle fasi solari le cerimonie, solitamente, si svolgono di notte, e ricalcano le feste stagionali tipiche di un’Europa pre-monoteismo. Queste festività raccontano la vita del Dio e della Dea, attraverso miti che possono differire da una tradizione all’altra.
In genere la prima festività è Samhain, e l’ultima è Mabon, secondo l’ordine che segue:

  • Samhain, , (Approssimativamente il 31 ottobre) è il capodanno pagano
  • Yule, durante il solstizio d’inverno, (Approssimativamente il 21 dicembre) è calcolato in relazione alla posizione del sole, si attende che il sole abbia raggiunto il punto più lontano.
  • Imbolc o anche ImbolgImbolicOimelcBrigid o Bride (Approssimativamente il 2 febbraio), questa festa cade il giorno in cui il sole raggiunge la quindicesima casa dell’Aquario.
  • Ostara o anche Eostre o Eostar, il giorno della Dea, (equinozio di primavera, approssimativamente il 21 marzo), calcolato quando il sole attraversa l’equatore procedendo verso nord.
  • Beltane o Beltaine (Approssimativamente il 1 maggio), cade quando il sole si trova nella quindicesima casa della Toro.
  • Litha o mezza estate, (solstizio d’estate,approssimativamente il 21 giugno), quando il  raggiunge la massima durata nel corso dell’anno.
  • Lughnasadh (scritto anche Lunasa o Lughnasa) oppure Lammas (Approssimativamente il 1 agosto e vigilia), cade quando il sole si trova nella quindicesima casa del Leone.
  • Mabon o Modron, chiamato anche Casa del raccolto (equinozio d’autunno, approssimativamente il 21 settembre), indica quando il sole attraversa l’equatore muovendo verso sud……Le festività indicate sono calcolate in base alla posizione del sole nell’emisfero nord. Del resto si rifanno ad una tradizione pagana europea e quindi rispecchiano lo scorrere delle stagioni dell’emisfero settentrionale.le festività Druidistiche ed Odinistiche hanno approssimativamente gli stessi nomi.
    Nel Druidismo troviamo la Festa del fuoco, che differisce dalle feste sopra elencate. Inoltre i druidi non si riuniscono per le feste lunari (Esbat).

    Alle festività solari, dedicate al principio maschile del divino, si affiancano cerimonie associate alle fasi lunari, molto più frequenti nel corso dell’anno, chiamateEsbat

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: